Ylenia Petrelli in “L’Esodo”

Il 1° agosto verrà proiettato al Santa Marinella Film Festival il film “L’Esodo” al quale ha partecipato Ylenia Petrelli  nei due ruoli di attrice e di aiuto regista con la regia di  Ciro Formisano

Nella manifestazione vengono proiettate tutte le opere prime più importanti della stagione cinematografica e qualche novità, come  appunto questa.

L’esodo

di Ciro Formisano

di Ciro Formisano

O P E R A    P R I M A

2012 anno del governo tecnico Monti. Francesca 59enne è un’esodata senza alcun reddito con una nipote a carico, Mary, un’adolescente che disprezza la miseria in cui improvvisamente riversa.

Non trovando alcuna soluzione alla sua grave condizione economica, Francesca finisce a mendicare in Piazza della Repubblica a Roma. I passanti vengono colpiti dall’immagine della donna che nonostante il gesto che compie ormai quotidianamente, conserva l’aspetto di una persona distinta. Un aspetto che va contro ogni stereotipo di chi chiede l’elemosina e che incarna la nuova povertà italiana. La donna, pur mentendo a sua nipote sulla sua nuova “attività” riesce a superare l’imbarazzo dei primi giorni e conosce diverse persone incuriosite dalla sua condizione. Peter, un Tedesco coetaneo della donna, è uno dei primi che riesce a strapparle un sorriso e con cui intraprende una tenera amicizia. Cesare è invece un coatto dal fare misterioso ma affidabile che tenta di infervorire l’animo della donna. Le cose si complicano quando Mary durante una manifestazione sorprende Francesca mentre mendica in piazza.

  • PREMI – Artelesia Film Festival 2016

Ylenia Petrelli nel fim interpreta Luisa, una giovane cassiera che lavora nel bar dove Francesca, la protagonista e Cesare, un misterioso frequentatore di Piazza della Repubblica si ritrovano per chiacchierare alla fine della giornata.

La triste e burrascosa storia d’amore di Luisa fa’ da sfondo alla vicenda di Francesca, che vive con disagio e turbamento il malessere della ragazza, facendola sentire allo stesso modo impotente ed arrabbiata di fronte alla sopraffazione che entrambe si ritrovano a subire.

Ylenia Petrelli conosce Ciro Formisano nel 2011, e dopo alcune collaborazioni nel 2012 comincia a seguire e sostenere il progetto “L’ Esodo”, da cui nel corso degli anni sono nati un documentario e un film.

Dal 2012 seguono da vicino le vicende degli esodati: una vicenda in particolare, realmente accaduta, diventa la storia della protagonista del fim.

Commenti chiusi